Il buio della vita – CAPITOLO XVII

Una nuova famiglia

Ogni singolo istante della mia vita ha contribuito allo scorrere del tempo, che ha a sua volta decretato la fine di un intero anno. Durante lo stesso, costellato di gioia e letizia, ha tenuto alto il mio morale e il mio tenore di vita. Ora come ora, sono impegnata a girare le pagine di un vecchio album di fotografie un tempo appartenuto a mia madre. La stessa, ha avuto la fortuna di conoscere la sua nuova nipotina, decidendo di aiutarmi in ogni modo possibile. Tenendo il mio sguardo fisso su quelle foto, ripercorro mentalmente la mia infanzia, che in un certo senso rimpiango. Con queste parole, non intendo certo dire di non essere felice della vita che ho finito per costruirmi, ma ammetto di esprimere il desiderio di riavere indietro almeno parte della mia vita. Difatti, la mia permanenza all’interno di quel cupo e spaventoso Istituto, ha sottratto non poco tempo al rapporto con la mia famiglia, che per pura fortuna, non si è logorato. Dopo alcuni minuti passati a navigare nel profondo oceano dei miei ricordi, decido di chiudere quel libro, riponendolo al sicuro nel piccolo baule presente nella stanza. Sin dal giorno in cui ci siamo fidanzati, Jack ed io abbiamo scelto di convivere, e tale situazione si è protratta per circa un anno, quando abbiamo finalmente deciso di convolare a giuste nozze diventando marito e moglie. La nostra nuova vita ruota quasi completamente attorno alla piccola Michelle, che ha appena compiuto un anno d’età. Le vogliamo davvero bene, ed essendo i suoi genitori, non desideriamo nient’altro che il meglio per una bimba dolce e sveglia come lei. Impara nuove cose di giorno in giorno, ed è una bambina davvero intelligente.   Difatti, pur avendo soltanto un anno, sa bene come farsi capire, pur senza ricorrere ogni volta alle lacrime. Da qualche tempo a questa parte, ha iniziato a dire le sue prime parole, e questa sua evoluzione non fa che inorgoglire sia me che suo padre. Ad essere sincera, anche mia madre adora la sua nipotina, e mi aiuta con lei ogni volta che ne ha l’occasione, offrendosi di badare a lei quando io e Jack abbiamo voglia di uscire, o semplicemente di stare da soli. Ad ogni modo, temo che Michelle non avrà mai la possibilità di conoscere suo nonno. Difatti, mio padre è passato a miglior vita non poco tempo fa a causa di un’overdose data dai suoi eccessi nel consumo di droga. Ad essere sincera, credo che questa sia la cosa migliore, poiché non vorrei mai che lei commetta i miei stessi errori. Jack ed io siamo i suoi genitori, e non sopporteremmo neanche la semplice idea di vederla rovinarsi come suo nonno. Ora come ora, il tempo continua a scorrere, e ogni giorno che passa mi avvicina alla realizzazione di tutti i miei sogni. Ad ogni modo, esprimendomi in completa sincerità, credo davvero di non poter desiderare nulla di meglio. Ho un marito meraviglioso, una famiglia assertiva e disponibile, e anche una splendida figlia. Jack ed io siamo davvero felicissimi, e crediamo che nulla possa andare storto. Lentamente, ci stiamo costruendo una nuova vita, per mezzo della quale troveremo la chiave della felicità. Una nuova famiglia, è difatti soltanto il primo passo verso una vita piena e agiata. Sappiamo che il nostro amore non scemerà mai, e non finirà mai per spegnersi come una candela sferzata da un debole soffio di vento. I nostri cuori sono gonfi di gioia, e in questo preciso momento ci guardiamo negli occhi, scambiandoci dolci sorrisi e occhiate d’intesa. Continuiamo entrambi a ripeterci che ci amiamo, e abbiamo la ferma e precisa intenzione di trascorrere il resto della nostra vita insieme. Siamo felici, e sappiamo che nulla potrà mai rovinare la nostra letizia.
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *