Compagni di sella – CAPITOLO XXVI

Sogni realizzati

Due settimane fa, io e mio fratello Austin abbiamo festeggiato il nostro diciannovesimo compleanno, assieme a tutta la nostra famiglia. Alla festa che avevamo organizzato, si è presentato anche Aidan, il mio ragazzo. Io e lui stiamo insieme da quasi un intero anno, e il nostro rapporto non potrebbe essere migliore. Ad ogni modo, fra tutti i presenti, è stato proprio lui a farmi il regalo più bello. Difatti, ho ricevuto un meraviglioso portafoto, con una splendida dedica annessa. In quella serata, sembrava che nulla potesse andare storto, e infatti, fu proprio così. Di minuto in minuto, la situazione migliorava, e alla fine della festa, Aidan mi ha chiesto di concretizzare ulteriormente la nostra relazione, facendomi trasferire con lui, in modo da vivere la nostra vita come una vera coppia, annullando ogni distanza che prima ci divideva. Ovviamente, io ho accettato, e oggi, è finalmente arrivato il giorno in cui questo accadrà. Mi sono concessa del tempo per salutare mio fratello, i miei genitori, e il resto della mia famiglia prima di andarmene, dopodichè ho compiuto questo grande passo. Quel che però non mi aspettavo neanche lontanamente, era che Aidan, aveva altri piani. Difatti, non voleva che mi trasferissi a casa sua, ma mi aveva organizzato una seconda sorpresa, annunciandomi che saremmo andati a vivere a Scottsdale, in Arizona. Sorpresa dall’intera faccenda, gli ho chiesto il perché di tutto ciò, e lui ha risposto dicendomi che proprio a Scottsdale, viveva uno dei suoi nonni, ormai passato a miglior vita, che aveva lasciato ogni suo bene, compresa la casa all’interno della quale avremmo vissuto e abitato, al suo unico nipote, ossia Aidan in persona. A quella notizia, mi mostrai triste per la scomparsa di suo nonno, ma allo stesso tempo felice, perché ero completamente consapevole di stare iniziando, assieme al ragazzo dei miei sogni, una nuova vita, in una nuova città. È inutile menzionare, che a volte i cambiamenti, possono spaventare, ma questo non sembra essere affatto il mio caso. Difatti, confesso di essere letteralmente elettrizzata all’idea di mettere piede nella mia nuova casa, e sono sicura che Aidan sia della mia stessa idea, e che quindi, condivida pienamente il mio entusiasmo a riguardo. Sfortunatamente, la mia si è rivelata essere nientemeno che una supposizione, per giunta errata, poiché ho scoperto che per Aidan questa casa è fonte di ricordi d’infanzia, che ormai non possono essere recuperati, né riportati indietro in alcun modo. La sontuosa poltrona del salotto, posta proprio accanto al caminetto, gli ricorda come suo nonno fosse solito leggere il giornale, comodamente seduto ad ascoltare, nel contempo, il crepitare delle fiamme. Provando pena per lui, ho tentato subito di confortarlo, parlandogli, ed esortandolo a pensare a noi, al nostro amore e alla nuova vita che insieme, ci stavamo costruendo. Dopo aver ascoltato le mie parole, Aidan mi ha lentamente appoggiato una mano sulla spalla, e poi mi ha abbracciata, ringraziandomi del mio gentile gesto. Inoltre, Aidan sostiene che io abbia ragione. Secondo alcune teorie, i ricordi sono il modo che la vita ha di non far scivolare via per sempre, dalla mente di un individuo, un preciso momento o istante. Entrambi, pensiamo che queste stesse teorie, possiedano un fondo di verità. Difatti, i ricordi non sono altro che frammenti di emozioni della vita di una persona, tutti immagazzinati all’interno della memoria della persona stessa. Grazie alla nostra radiosa positività, che sembra contagiare coloro che ci circondano, la nostra vita non potrebbe essere migliore. È vero, Aidan ed io ne abbiamo passate tante, ma siamo rimasti sempre insieme, in ogni circostanza. Molti credono che l’amore sia unicamente formato da dolci parole, e gesti affettuosi, ma gli stessi, risultano essere un mero componente di quest’ultimo. Nell’amore, quel che davvero conta, è la complicità. Al mancare di quest’ultima, l’amore cessa di esistere, scomparendo e lasciando il posto ai sentimenti negativi quali la rabbia e l’odio. Noi due, potremmo sicuramente avere i nostri alti e bassi, ma sappiamo bene di non poter assolutamente lasciare che due sentimenti di questo calibro, finiscano per soffocare quello più potente di tutti, ossia proprio l’amore.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *