Amore e dolore – CAPITOLO VI

Un aiuto insperato

Il tempo passa, e con esso porta via giorni, settimane, mesi ed infine anni. Infatti, un altro anno è giunto al termine. Adesso, io e mia sorella Melanie abbiamo compiuto io sedici e lei quattordici anni. Siamo entrambe felici che l’anno sia finito, poiché sia io che lei siamo fiduciose e fermamente convinte del fatto che, il nuovo anno che è appena iniziato,  sicuramente porterà una ventata di novità e buone notizie. A quanto pare, infatti, la fortuna sembra sorriderci. Io e Melanie, ora come ora, viviamo il dolore causatoci dalla nostra situazione familiare, in maniera diversa. Tutto ciò è positivo, specialmente per lei. Di recente, infatti, ha smesso di mostrare tutta quella serie di comportamenti e modi di fare anomali, che non le appartenevano. Questo solo grazie alla sua nuova amica Jasmine, una ragazza che ha conosciuto a scuola. Melanie sembra essere tornata quella di sempre da quando ha incontrato Jasmine, che, in base alla descrizione che  Melanie mi ha fatto di lei, è una ragazza della sua stessa età, scherzosa, gentile e anche molto alla mano e simpatica. Lei e Jasmine si sono appena conosciute, eppure si vogliono già un gran bene, e in più trascorrono un sacco di tempo insieme. Inoltre, ogni volta che può, sempre dopo aver chiesto il permesso ad uno dei nostri genitori, Melanie va a trovare Jasmine o viceversa, è lei a venire a trovare Melanie. Quando sono insieme, si divertono un mondo, ma alcune volte, decidono di mettere da parte il piacere, per dedicarsi entrambe ai loro doveri scolastici, aiutandosi a vicenda.. ultimamente, il rendimento scolastico di Melanie ha lasciato un pò a desiderare, visto il modo in cui la tristezza provata in precedenza, ha influito sulla sua concentrazione, ma da quando ha incontrato Jasmine, ogni cosa è cambiata, stavolta in meglio. Melanie sembra finalmente ave ritrovato il sorriso, la felicità, e la voglia di vivere, che aveva ormai perso da tempo. Essendo io sua sorella maggiore, non posso fare altro che augurarle il meglio nella vita, e ad oggi non potrei essere più felice. Quello odierno, infatti, non è per niente un giorno come gli altri, bensì uno speciale, ed io lo definisco tale perché è proprio oggi, che, dopo anni passati a convivere con la solitudine e la tristezza, Melanie è finalmente riuscita a tornare a sorridere. Attualmente, ogni singolo evento nella sua vita, sta prendendo una piega all’insegna della positività. Io, che sono sua sorella, non pensavo che a cambiare le cose per lei, sarebbe bastata una semplice nuova amicizia, eppure, incredibilmente ed inaspettatamente è stato così. Jasmine, conosce sia me che Melanie, ed io non smetterò mai di ringraziarla per aver aiutato la mia sorellina a tornare quella che era un tempo. In una situazione del genere, l’aiuto di Jasmine può considerarsi insperato, ma tuttavia largamente apprezzato, poiché nessuno, inclusa me, avrebbe mai potuto sperare in una forma d’ausilio così genuina e spontanea, arrivata, fra l’altro, senza la richiesta di nessuno.  Da giorni ormai, Melanie continua ripetere di essere felicissima di aver conosciuto Jasmine, e ad essere onesta anch’io lo sono. A pensarci, prima d’ora nessuno era mai stato così gentile con la mia sorellina. Al contrario, erano in molti a deriderla e a prenderla in giro prima che conoscesse Jasmine, alla quale invece, non importava nulla del fatto che inizialmente Melanie fosse poco loquace, timida e schiva. È così che sono riuscite a diventare grandi amiche. L’una ha accettato i difetti dell’ altra, senza alcun problema, e in fin dei conti, questo è ciò che conta.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *