Amore e dolore – CAPITOLO II

La vita di ogni giorno

Nonostante tutto ciò che io e Melanie abbiamo passato a causa del divorzio dei nostri genitori, di cui siamo entrambe enormemente dispiaciute ancora oggi, a dispetto del tempo che è ormai andato,  siamo comunque riuscite a ritornare alla vita di tutti i giorni. Infatti, ora come ora, abbiamo ricominciato, meglio di prima, a dedicarci alle attività che ogni ragazzina come noi compie. Un esempio palese, può essere la scuola, che frequentavamo in maniera molto più svogliata rispetto ad ora. Anche i rapporti con le nostre amiche sono molto migliorati. Prima, sia io che Melanie eravamo spesso tristi, e la voglia di uscire con le nostre amiche, o semplicemente parlare con loro, scarseggiava. Invece adesso, tutto è tornato normale. Siamo finalmente tornate ad essere le sorridenti e solari ragazzine che ogni singola persona nel vicinato conosceva. In fin dei conti, anche se i nostri genitori si sono separati, e non vivono più insieme ormai da tempo, io e Melanie abbiamo compreso che le avversità della vita non devono in alcun modo intaccare il nostro carattere o il nostro modo di essere. Abbiamo lentamente imparato a reagire, siamo cresciute, e sappiamo come trovare una soluzione ai vari problemi che si presentano davanti a noi. Alcune persone, che a volte si trovano davanti a gravose difficoltà, non cercano una soluzione, bensì si demoralizzano quasi subito, gettando immediatamente la spugna, e chiudendosi in se stesse, aspettando invano che il problema che hanno, si risolva da sé, come per magia. Sfortunatamente, questa cosa non accade mai, poiché si deve essere consapevoli che ognuno di noi, è la persona che decide come governare la propria vita,  avendo cura di intraprendere scelte sapienti e giuste, senza lasciare che il momentaneo scoramento che si attraversa, le condizioni. Ogni persona ha una propria vita, ed è artefice della stessa, che spesso nasconde insidie, difficoltà e sfide che, per andare avanti, ed evitare di venir fermati dalla paura e dalla codardia, siamo  chiamati dal buon senso ad accettare. Un’altra delle cose di cui si deve essere consapevoli, è che non ci si deve mai arrendere di fronte alle avversità. Alcune delle parole con le quali mi sto esprimendo, possono, in tutta onestà, sembrare forti, poiché il concetto che esprimono, è di elevata importanza.  Un discorso del genere, tenuto con una simile terminologia, da una normale quindicenne, per quanto sofisticato, potrebbe anche tristemente e stupidamente ignorato nella sua interezza, ma ciò non va assolutamente fatto, per un motivo piuttosto semplice. Le mie, sono parole vere, che vengono spontanee, visto ciò che mi è successo tempo addietro. Io e mia sorella Melanie, abbiamo finalmente capito cosa significa reagire attivamente, senza nasconderci come conigli spaventati. Ora finalmente sappiamo che agire nella maniera giusta, senza decisioni affrettate, ha davvero una grandissima importanza, e un discreto impatto sulla qualità della vita di una qualunque persona. Ancora oggi, entrambe ci fermiamo e ci chiediamo cosa ci sarebbe potuto succedere nel caso in cui non avessimo avuto alcun tipo di reazione. La situazione avrebbe sicuramente continuato a peggiorare, fino a raggiungere, quasi sicuramente, un punto di non ritorno. Ad ogni modo, per nostra fortuna, non è andata affatto così, anzi, c’è stata un’ evoluzione degli eventi piuttosto positiva. Sono inoltre abbastanza sicura che nostra madre non avrebbe mai voluto separarsi da nostro padre, che dopotutto lei ha sempre asserito, in maniera convinta, di amare. Il loro amore, però, dopo aver arso per un lasso di tempo davvero lungo, ha finito per spegnersi, finendo soppiantato e soffocato da aspri litigi, che hanno preso, senza fatica alcuna, il posto dell’amore che un tempo univa la nostra famiglia e i nostri genitori. Tuttavia, come d’altronde è ormai risaputo, niente dura per sempre, neanche le cose migliori, costruite con le più rosee e positive intenzioni. Vista la mia precedente esperienza, e il passato che ho alle spalle, se qualcuno mi chiedesse cos’è per me la vita vera, risponderei, in tutta sincerità, che la vita è un dono meraviglioso, che va sfruttato appieno, e che essa stessa è qualcosa che, per fare in modo di trarne il meglio, va suddivisa non in giorni, mesi, e anni ma bensì in tanti piccoli attimi perfetti. Sta poi a noi che la viviamo, decidere cosa fare, del prezioso e fragile dono della vita di ogni giorno. Dopotutto, come una mia amica mi ha detto, quando l’ho messa al corrente della mia situazione familiare, la vita è una scalata, ma la vista è grandiosa. A essere sincera, ora che mi concedo un attimo per pensarci meglio, credo fermamente che la mia amica Lindsay abbia totalmente ragione. La conosco da ormai cinque anni, e di lei mi fido, ecco perché ho scelto di raccontarle tutto di me, compreso ciò che ho passato.  Averla avuta, e continuare ad averla accanto, in una situazione del genere, è stato ed è ancora di gran conforto per me. Spero vivamente che lei continui ad essere presente, poiché, come le ripeto spesso, lei è un’amica speciale. Molte persone avanzano varie tesi riguardo a quanto l’ausilio di un conoscente, un amico, o anche un familiare, possa essere considerato un appiglio sicuro a cui aggrapparsi per evitare di venire letteralmente e completamente sommersi dal mare di sfide che la vita, quasi a volersi prendere gioco di chi la vive, giornalmente propone. Io personalmente, sono profondamente d’accordo con queste elaborate tesi, poiché si rivelano, secondo il mio criterio di giudizio personale, e la mia attuale situazione familiare, veritiere. Il dolore che io e mia sorella Melanie abbiamo provato, proprio a causa del divorzio dei nostri genitori, è completamente indescrivibile a parole, perciò l’unica cosa che posso affermare, è che è stata un’esperienza a dir poco orribile, essendo questa disgrazia, capitata quando eravamo entrambe semplicemente delle bambine. Noi due, dal canto nostro, non avremmo mai voluto che una cosa del genere accadesse proprio a noi e alla nostra famiglia, ma sfortunatamente, essendo al tempo ancora troppo giovani, ne io né lei avevamo alcuna voce in capitolo, e ancora non sapevamo che il semplice desiderare che le cose un giorno cambiassero, non sarebbe bastato neanche lontanamente, a far tornare le cose alla normalità. Così, ci è toccato abituarci all’idea che la famiglia si stava lentamente sgretolando. Nel profondo, sapere come stanno le cose, ci fa ancora sentire malissimo, ma tutto ciò è ormai diventato parte della nostra realtà quotidiana. Comunque sia, anche se ormai io e Melanie non possiamo fare più nulla a riguardo, la speranza, come si sa, è spesso l’ultima a morire. Difatti, entrambe continuiamo a sperare e desiderare ardentemente che tutto torni come prima.

Please follow and like us:

3 thoughts on “Amore e dolore – CAPITOLO II

  1. I simply wanted to type a quick message to say thanks to you for these pleasant strategies you are showing at this site. My particularly long internet investigation has finally been honored with useful details to talk about with my pals. I would declare that many of us visitors actually are undeniably fortunate to live in a remarkable website with so many lovely individuals with very helpful ideas. I feel rather happy to have encountered your entire webpage and look forward to some more fabulous moments reading here. Thanks a lot once again for all the details.

  2. I have to show some thanks to this writer just for bailing me out of this type of crisis. Because of exploring through the online world and obtaining tips which were not productive, I believed my life was well over. Living without the solutions to the difficulties you’ve sorted out as a result of your main article is a crucial case, as well as the kind which may have badly damaged my career if I hadn’t encountered the website. Your actual competence and kindness in touching all the pieces was priceless. I don’t know what I would’ve done if I had not come upon such a subject like this. I can also at this point look ahead to my future. Thank you so much for this reliable and results-oriented help. I won’t be reluctant to propose your blog to anybody who needs to have guidelines about this subject.

  3. I have to get across my respect for your kind-heartedness giving support to women who absolutely need assistance with this one question. Your special dedication to passing the solution around has been quite powerful and has really enabled ladies like me to get to their goals. Your useful hints and tips implies this much to me and additionally to my peers. Thanks a ton; from each one of us.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *