16 anni: Io e le mie scelte – CAPITOLO XXIV

La verità viene a galla

Sono passati due giorni da quando ho scoperto del presunto tradimento di Jackson nei miei riguardi. Sinceramente, sulle prime non pensavo che fosse capace di arrivare a tanto dopo tutto il tempo che abbiamo passato insieme, e i ricordi che abbiamo condiviso. Ai miei occhi, questa sembra essere una cosa del tutto incredibile, inaudita, ma la foto che ho visto sul suo cellulare appena due giorni fa, pare aver confermato i miei sospetti. Tuttavia, fatico ancora ad accettare il fatto che mi abbia tradita, perché io, in cuor mio, sento di amarlo e non voglio affatto che la storia d’amore che sto vivendo con lui, finisca così, di punto in bianco. La questione non riguarda soltanto me, poiché il mio pensiero va anche alle piccole Emily ed Elizabeth, perché se Jackson ha davvero deciso di tradirmi, le bimbe finiranno per crescere senza un padre, parte essenziale del nucleo familiare e figura autoritaria attraverso la quale avrebbero potuto sperimentare la gioia di una famiglia felice, completa, composta sia da una madre che da un padre. Purtroppo, visto come stanno le cose, credo che ormai questo sia il mio futuro. Una ventenne single con due bimbe a cui badare, tristemente tradita dal ragazzo che ama. Certo, sarà dura, ma volente o nolente, dovrò imparare ad accettare quello che mi è successo. Nulla dura per sempre, a tutto c’è una fine, e purtroppo, anche gli amori inizialmente più idilliaci e perfetti, finiscono. Al momento, soltanto pensare alla mia attuale situazione, mi fa stare malissimo, mi gonfia il cuore di tristezza e mi distrugge. D’altronde, credo che qualunque ragazza si sentirebbe esattamente come me, se fosse nei miei panni. È orribile pensare che una persona possa legarsi a te e condividere miriadi di momenti felici, e poi, come se nulla fosse, sparire dalla tua vita, quasi a voler dire che tu, per quella persona, non abbia mai significato niente. Questa tipologia di pensiero non è per niente bella già di per se, ma finisce per diventare ancora peggiore e fare ancora più male, quando mi fermo a pensare e realizzo che ciò che sto passando, non è un brutto sogno, un incubo, dal quale ci si può svegliare in un battito di ciglia. Attualmente, è la mia realtà. Inoltre, quel che mi rende ancora più triste e mi trascina sempre più in fondo al baratro di sconforto nel quale ora mi trovo, è il non essere neanche lontanamente a conoscenza del motivo che possa aver spinto Jackson a tradirmi. Quest’interrogativo mi ronza in testa ormai da giorni, e mi porta alle lacrime tutte le notti. Mi trovo letteralmente in una posizione di totale stallo. Mi sento come se la mia vita fosse finita. Tuttavia, comprendo di non poter continuare a tormentarmi con questi pensieri, anche se vorrei davvero conoscere la ragione del tradimento del mio ragazzo. Emotivamente a pezzi a causa della mia attuale condizione, comincio ad isolarmi dal resto del mondo. Sono giorni che non esco di casa, non parlo con nessuno, e passo le giornate chiusa nella mia stanza a soffrire in silenzio. Così facendo, spero di lenire il dolore emotivo che provo, ma la cosa non sembra affatto funzionare né sortire alcun effetto. Ora come ora, in molti mi consiglierebbero lasciar perdere, voltare pagina, e ricominciare tutto da zero. Io però, non mi sento affatto pronta a farlo. In fondo amo ancora Jackson, e non mi va proprio di vederlo andare via dalla mia vita. In questi ultimi giorni, la tristezza, lo sconforto e lo scoramento la fanno da padrone in casa, ma oggi, ho deciso di voler essere ottimista e sperare che Jackson si ravveda, in modo da tornare a stare con lui. Inaspettatamente, infatti, oggi la fortuna mi ha sorriso. Ho iniziato la mia giornata come faccio di solito, con la sola ed unica differenza di essere in compagnia solo ed esclusivamente delle mie due bambine. Loro hanno soltanto tre mesi, e sono ancora troppo piccole per capire cosa mi sta succedendo, e da un lato credo sia un bene, perlomeno loro, non soffrono come me. Ad ogni modo, oggi, mentre pranzavo ho sentito qualcuno bussare alla porta di casa. Così, mi sono alzata per andare ad aprire, e quando lo feci, fui letteralmente sbalordita da ciò che vidi. Fermo in piedi proprio sulla porta di casa, infatti, c’era Jackson, che sembrava stranamente serio. Visto come mi sentivo, non avevo assolutamente alcuna voglia di farlo entrare, tuttavia, lo feci comunque, e una volta entrato, Jackson mi disse che doveva urgentemente parlarmi. In quel momento, ero davvero arrabbiatissima con lui per come si era comportato, e più lo guardavo, più la rabbia e la mia collera aumentavano. Poco dopo, lui iniziò a scusarsi con me per tutti i suoi comportamenti scorretti nei miei confronti, ammettendo che aveva commesso un grandissimo errore a tradirmi. Era sinceramente pentito, tanto che cominciò addirittura a implorarmi perché lo perdonassi. Io ero molto arrabbiata con lui per tutto il dolore che mi aveva causato, ma d’improvviso, sentii i miei veri sentimenti per lui, riaffiorare. Sapevo di amarlo, e ora che si era sinceramente scusato e pentito, deciso di perdonarlo, offrendogli così, una seconda possibilità. Inizialmente, avrei preferito non farlo, ma, come recita il proverbio, “al cuor non si comanda”. Difatti, tutto d’un tratto lasciai che il dolore che avevo provato, passasse in secondo piano, in modo da riuscire a perdonare Jackson. Sembra incredibile, ma ora che io e lui siamo di nuovo insieme e abbiamo superato la temporanea rottura del nostro fidanzamento, mi sento rinata. Sento di essere diventata una persona completamente nuova, pronta a ricominciare la mia vita con il ragazzo dei miei sogni di nuovo al mio fianco.
Please follow and like us:

3 thoughts on “16 anni: Io e le mie scelte – CAPITOLO XXIV

  1. I must show my love for your kindness in support of men and women that have the need for help on your matter. Your real dedication to passing the message up and down became rather insightful and have in every case empowered many people much like me to get to their aims. Your amazing interesting recommendations indicates this much to me and substantially more to my mates. Thank you; from each one of us.

  2. I wanted to compose you that very small remark just to give many thanks as before for the remarkable pointers you’ve featured in this case. It’s quite pretty generous of you to allow easily just what a few individuals would have supplied as an electronic book to get some bucks for their own end, specifically now that you might well have tried it in the event you wanted. The advice in addition served to provide a good way to fully grasp that other people online have a similar passion like mine to learn many more regarding this issue. I think there are some more enjoyable times ahead for many who go through your blog.

  3. I precisely wished to say thanks once again. I am not sure the things I might have tried without the actual advice documented by you concerning this subject. Completely was the distressing problem for me personally, however , being able to see the very specialised technique you managed it forced me to leap with contentment. I’m just thankful for this information and even hope that you realize what a powerful job you were putting in training some other people via a site. Probably you’ve never met all of us.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *