16 anni: Io e le mie scelte – CAPITOLO XVII

Segreti rivelati

Stamattina, come ogni giorno del resto, mi sono svegliata di buon’ora, e, dopo essermi opportunamente preparata, ho deciso di andare all’università, e comunicare, a chi di competenza, il mio ritiro dall’università stessa, poiché penso di non riuscire a conciliare l’andamento degli studi con quello della mia gravidanza, ragione principale per la quale ho deciso appunto, di ritirarmi, sapendo però, che continuerò a studiare seguendo degli appositi corsi online, ottenendo poi, a tempo debito, un diploma per corrispondenza. Inizialmente, non volevo affatto mettere al corrente mia madre della cosa, ma ho dovuto farlo per forza, poiché, conoscendola, sapevo che prima o poi, anche per vie traverse, sarebbe venuta a saperlo. Fortunatamente, dopo che glielo comunicai, andò tutto come avevo previsto, infatti, non si arrabbiò per niente, proprio come speravo che accadesse. Ora che la pressione che gli studi universitari esercitavano su di me e sulla mia vita stessa, si è, a parer mio, molto allentata, ho deciso che il prossimo passo da fare è riprendere i contatti con le mie amiche, con le quali non mi vedo ormai da un bel pezzo, invitandole a passare il pomeriggio assieme. Difatti, la prima cosa che ho fatto nel primo pomeriggio, appena arrivata a casa, è stato telefonare alle mie amiche Karen e Britney, per accordarci circa cosa fare e dove andare nel pomeriggio. Fu così, che dopo svariati ripensamenti, optammo per qualcosa di semplice, ossia andare in gelateria e fare quattro chiacchiere. Ovviamente, mi assicurai d arrivare nel luogo designato in orario, e quando arrivai, entrambi le mie amiche mi salutarono, e insieme, ci sedemmo a uno dei tavolini posti proprio al di fuori della gelateria stessa, iniziando a gustarci i gelati che avevamo ordinato. Fra una leccata e l’altra, ne approfittai per chiacchierare con le mie amiche del più e del meno, ma poi, senza che io riuscissi ad accorgermene, Britney iniziò a guardarmi, squadrandomi letteralmente dalla testa ai piedi. Io le chiesi perché, e lei mi rispose che mi stava osservando in quel modo semplicemente  perché le sembravo leggermente diversa. C’è da dire che con quel comportamento mi aveva colta alla sprovvista, infatti, non sapevo proprio cosa rispondere, per cui mi limitai a sorridere rimanendo in silenzio, ma non era affatto finita lì. Difatti, sembrava che avessi superato quello scoglio, ma proprio quando mi convinsi di ciò, mi accorsi che anche Karen aveva cominciato a guardarmi in maniera piuttosto strana. Io voglio bene a tutte e due, ma non sopportavo che entrambe mi fissassero in quel modo. Era vero, non ci vedevamo da molto tempo, ma non riuscivo proprio a capire il perché di quel loro comportamento, che, oltretutto, non avevano mai mostrato prima d’ora. Poco dopo, iniziai a riflettere, e subito dopo, ripensai alle parole di Britney. Era chiaro che avevano entrambe capito che qualcosa in me non andava, così, comprendendo che si erano accorte della mia gravidanza, decisi di confessare. All’inizio ero un po’ spaventata circa la loro reazione, poiché credevo che una volta scoperta la mia condizione, avessero voluto smettere d frequentarmi, ma in fin dei conti, non fu così. Al contrario, entrambe si mostrarono molto felici per me, tanto che iniziarono a pormi le stesse identiche domande che altri prima di loro, mi avevano già posto. In fondo, la curiosità era abbastanza comprensibile, e io, decisi di soddisfarla rispondendo a tutte le domande che mi fecero.  E così, il copione si ripeteva. Mi posero svariate domande, fra cui da quanto tempo fossi in dolce attesa, se conoscessi già il sesso del nascituro, e cosa più importante, come il mio ragazzo e la mia famiglia avevano reagito. Risposi, per l’ennesima volta, che aspettavo due gemelle, che ero incinta di due mesi, e che sia il mio fidanzato che la mia famiglia stessa, avevano avuto una reazione molto positiva. Devo ammettere, poi, che all’inizio ero molto spaventata e nervosa circa la piega che le cose avrebbero potuto prendere, quando avevo appena scoperto di essere in dolce attesa, ma ora tutto sembra procedere bene. In effetti, va tutto secondo i piani, e almeno per ora, non c’è assolutamente nulla di cui io debba preoccuparmi. Il fatto che, ora come ora, non ci sia alcun tipo di problema, né nella mia gravidanza, né nella mia vita stessa, è un bene, e lascia presagire che le cose proseguiranno su questa linea, proprio come spero che continuino ad andare, cioè splendidamente. Inoltre, c’è da ammettere che all’inizio pensavo che la gravidanza mi avesse letteralmente sconvolto la vita, e per certi versi, anche se non totalmente, è stato così. Non scorderò mai quella fatidica data  di due mesi fa, serata in cui scoprii la mia inaspettata condizione. Quando lo scoprii, ricordo che mille pensieri iniziarono a ronzarmi in testa. Ero confusa, non riuscivo a crederci, tanto che ricordo di aver desiderato che fosse soltanto un brutto sogno, un incubo. I miei pensieri però, erano troppo brutti per essere reali, e infatti, ancora oggi, a volte ripenso a come mi sono sentita quella sera, e a quello che ho pensato. Ormai sono passati due mesi da allora, e ora sono totalmente consapevole di quel che mi sta accadendo, ma ancora oggi no riesco a capacitarmi di come sia riuscita a formulare dei pensieri così orribili. A quanto sembra, quella sera la confusione mi aveva letteralmente fatto andare fuori dai gangheri, portandomi a pensare quelle cose. Ovviamente, ora come ora, sono davvero molto eccitata all’idea di diventare madre non di una, ma di due splendide bambine. Sono letteralmente fuori di me dalla gioia al solo pensiero di avere due figlie, tanto che da qualche tempo, ho iniziato addirittura a fare il conto alla rovescia dei giorni che mi separano dalla nascita delle mie due bimbe. Anche Jackson, almeno a detta sua, sembra essere felicissimo di diventare padre, infatti, da ormai giorni, non fa altro che ripetere che non sta più nella pelle, che l’attesa lo sta uccidendo, e che no vede l’ora di stringere fra le braccia le sue due future figlie. Io condivido pienamente le sue emozioni, tuttavia, sono appena al secondo mese di gestazione, per cui, entrambi dobbiamo portare pazienza ancora per un po’ di tempo. L’attesa è davvero straziante a volte per noi due, essendo noi persone molto poco pazienti. Si dice che eventi del genere portino dei cambiamenti, oltre all’ovvio allargarsi della famiglia, ed io, che sono sempre stata una ragazza molto impulsiva, ammetto di esser pronta a cambiare per il bene delle mie future figlie. Ho davvero intenzione di cambiare, e diventare una persona più paziente, poiché credo che la pazienza, appunto, sia una qualità  che ogni genitore che si rispetti, deve avere.
Please follow and like us:

4 thoughts on “16 anni: Io e le mie scelte – CAPITOLO XVII

  1. Thank you for all your valuable efforts on this site. My daughter enjoys getting into investigation and it’s simple to grasp why. My partner and i know all regarding the lively means you convey reliable steps through this web site and as well as boost response from website visitors on the matter plus our simple princess is without a doubt starting to learn so much. Take advantage of the rest of the new year. You are doing a superb job.

  2. I definitely wanted to post a brief word in order to appreciate you for some of the marvelous concepts you are sharing here. My incredibly long internet search has now been compensated with high-quality know-how to exchange with my great friends. I ‘d tell you that many of us readers are truly lucky to dwell in a superb place with so many wonderful professionals with useful basics. I feel very much blessed to have seen the webpage and look forward to some more entertaining minutes reading here. Thanks once again for a lot of things.

  3. I simply had to appreciate you once more. I do not know what I could possibly have accomplished without the type of tips and hints shared by you on such area of interest. It became an absolute frightful issue in my view, nevertheless finding out the very expert avenue you handled it forced me to jump with fulfillment. Now i’m grateful for the service and in addition expect you recognize what an amazing job you have been undertaking educating others by way of your web page. More than likely you haven’t come across any of us.

  4. Thank you a lot for giving everyone an extremely memorable opportunity to check tips from this site. It is usually so fantastic plus jam-packed with a lot of fun for me and my office colleagues to search your site minimum thrice every week to read the latest issues you will have. Not to mention, I am actually satisfied with the great things you serve. Some two tips in this posting are undeniably the best we’ve had.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *